Contact us

Tel: +30 210 3613379
Tel: +41 32 5101465

Contact

  • Traffico aerio

    Il nostro Studio si e’ distinto nel processo di liberalizzazione dei servizi che sono legati al traffico aereo in Grecia.

    Eurolegal - Traffico aerio
  • Economia e tasse

    Inter-relazionandoci con gli uffici fiscali sia in Grecia che all’estero, la possiamo consigliare ed assistere nella migliore maniera possibile. Possiamo riorganizzare la vostra posizione finanziaria e fiscale in accordo con la legislazione greca.

    Eurolegal - Economia e tasse
  • Diritto commerciale

    Tanti anni fa quando internet era ancora sconosciuto in Grecia, siamo stati all’avanguardia nell’assistenza delle prime societa’ attive in questo settore . Abbiamo costruito con successo la HOL / Hellas on Line, il servizio internet numero 1 in Grecia.

    Eurolegal - Diritto commerciale
  • Tecnologia e informatica

    Tanti anni fa quand o internet era ancora sconosciuto in Grecia, siamo stati tra coloro che hanno costituito le prime avanguardie in questo campo. Abbiamo partecipato, con grande successo, alla costituzione della HOL / Hellas on Line, il servizio internet numero 1 in Grecia.

    Eurolegal - Tecnologia e informatica
  • Diritto del lavoro

    Secondo la nostra opinione, questo é un settore che richiede molta finezza ed é nel seguente modo che noi procediamo. Specificamente in liti inerenti il diritto del lavoro, la quale risoluzione può essere risolta senza grande problemi e pacificamente.

    Eurolegal - Diritto di lavoro
  • Intellectual property - patenti

    Sia che voi vogliate semplicemente verificare il deposito di un marchio commerciale, di un logo o di un brevetto industriale a livello nazionale , europeo o internazionale , voi potete contare su di noi : ben organizzati e grazie alla nostra esperienza , sapremo assistervi efficacemente.

    Eurolegal - Intellectual property - patenti
  • Diritto privato e diritto famigliare

    Qualora si presentino difficoltá nella vostra vita privata, lo studio ELC vi puo’ aiutare. Siamo vicini alle vostre esigenze per assistervi e guidarvi per affrontare un largo ventaglio di problematiche inerenti con delle soluzioni flessibili e tagliate su misura, non solo in Grecia ma anche in qualsiasi parte del mondo vi troviate.

    Eurolegal - Diritto privato e diritto famigliare
  • Immobilie

    Numerosi acquirenti di beni immobili si indirizzano a noi per proteggere o gestire al meglio I loro investimenti. Noi possiamo assistervi nella negoziazione, redigere I contratti ed incaricarci di acquisire tutta la documentazione necessaria dall’inizio alla fine.

    Eurolegal - Immobilie

Benvenuto a ELC

Per un'assistenza giuridica completa... pensate a ELC

ELC é un nuovo concetto di assistenza giuridica, che tramite una rete internazionale di esperti legali al vostro servizio offre assistenza specializzata sia al livello locale che internazionale secondo una comune filosofia lavorativa.

ELC possiede una grande esperienza in numerosi settori lavorativi e propone un'ampia varietà di servizi in diverse lingue sia per soggetti privati che per società. Il nostro raggio d'azione copre molti campi del diritto e pertanto ELC vanta una numerosa clientela internazionale.

Usiamo le tecnologie più moderne ed avanzate che ci consentono la possibilità di essere sempre e direttamente in contatto con le maggiori istituzioni sia locali che internazionali tra cui NGO e Istituzioni Europee in molti settori in cui essi operano. Questo ci permette di essere sempre aggiornati ma non dimentichiamo mai quanto sia importante mantenere un contatto personale con i nostri clienti.

Il nostro obiettivo è quello di fornire un'assistenza legale personalizzata, "su misura" per i nostri clienti, pronti a rispondere ad ogni tipo di evenienza giuridica.

Le nostre tariffe sono all inclusive e soprattutto trasparenti in quanto non contengono costi nascosti.

Siamo lieti di potervi offrire una consulenza iniziale nei settori di nostra competenza e di farvi un preventivo di spesa senza chiedervi alcuna ricompensa per il servizio.

Non esitate a mettervi in contatto con noi per ulteriori informazioni riguardanti il nostro servizio e la nostra assistenza.

Trasferimento illegale di bambini dalla Grecia alla Svizzera: il Tribunale federale ordina il ritorno in Grecia

L'anno 2022 ha visto un'importante vittoria legale per il nostro studio legale ELC.
Il 28 settembre 2022, la Corte Suprema svizzera (il Tribunale federale) ha emesso una decisione che ha posto fine a un caso di allontanamento illegale di bambini dalla Grecia alla Svizzera per sette mesi. Il nostro studio, rappresentando il padre dei bambini e richiedendo la loro restituzione, ha vinto la causa.

Il fenomeno della sottrazione di minori è cresciuto negli ultimi decenni per una serie di ragioni, tra cui la globalizzazione, i cambiamenti nel diritto di famiglia e l'aumento delle coppie binazionali.
La Convenzione dell'Aia del 25 ottobre 1980 sugli aspetti civili della sottrazione internazionale di minori (di seguito denominata Convenzione dell'Aia) è il principale strumento giuridico in questo campo, essendo attualmente vincolante per 100 Stati (per maggiori informazioni, legga il nostro articolo del 1° febbraio 2022).

Davanti ai tribunali cantonali, la questione più controversa era se la madre, secondo la legge greca, potesse trasferirsi in Svizzera con i figli senza il permesso del padre, dato che aveva la custodia esclusiva temporanea dei bambini e che la coppia era separata da anni. La madre, d'altra parte, ha ovviamente sostenuto che il consenso del padre al trasferimento all'estero non era necessario a causa della sua custodia esclusiva dei figli.

Il giudice svizzero non ha dovuto decidere la questione analizzando la legge greca, poiché il 10 maggio 2022 il Tribunale di Atene ha stabilito che il trasferimento era illegale. In effetti, l'Art. 14 THA 80 consente alle autorità dello Stato richiesto di basarsi direttamente su una decisione giudiziaria o amministrativa formalmente riconosciuta nello Stato di residenza abituale del minore per determinare l'esistenza di un trasferimento illecito ai sensi dell'Art. 3 THA 80.

L'autorità giudiziaria svizzera ha quindi dovuto analizzare le eccezioni al rimpatrio previste dall'Art. 13 THC 80, che mancavano in questo caso, prima di ordinare il rimpatrio immediato dei bambini in Grecia, in conformità con l'Art. 12 THC 80.

La decisione del tribunale cantonale conferma la rigidità del THC 80, che è stato giustamente concepito per proteggere i minori dalle conseguenze dannose della sottrazione, garantendo, tra l'altro, il rispetto effettivo dei diritti di custodia e di visita esistenti in uno Stato contraente. In questo caso, né la rapida integrazione dei bambini in Svizzera né la loro preferenza per questo Paese potevano impedire il loro ritorno nel Paese di residenza abituale, la Grecia, poiché la legge di quel Paese era stata violata.

Nel suo ricorso al Tribunale federale, la madre dei bambini ha contestato principalmente il fatto che il Tribunale cantonale avesse basato la sua sentenza (ai sensi dell'articolo 14 CLaH 80) sulla decisione greca del 10 maggio 2022, che secondo lei non era valida.
La risposta della Corte Suprema svizzera a questo reclamo è stata chiara: l'Art. 14 THA 80 serve il principio di opportunità che dovrebbe essere applicato a questo tipo di casi; il suo scopo non è quindi quello di riconoscere in anticipo una decisione straniera o di esaminarne la conformità. Di conseguenza, l'autorità cantonale non aveva violato la legge federale.
Inoltre, il Tribunale federale ha confermato la sua giurisprudenza non solo sull'applicazione restrittiva delle eccezioni al rimpatrio (art. 13 CLaH 80), ma anche sull'onere della prova e sull'obbligo di motivazione (art. 42 comma 2 FSCA).
Nel caso in questione, i reclami sollevati dalla ricorrente erano di natura puramente appellatoria o esprimevano il suo punto di vista, ma non mostravano con precisione in che modo il tribunale cantonale avesse violato la legge.
L'appello è stato quindi respinto.

I bambini, rappresentati da un avvocato di loro scelta e non dal curatore che era stato nominato nel procedimento cantonale, hanno anche presentato ricorso al Tribunale federale.
Tuttavia, il ricorso è stato dichiarato inammissibile. Infatti, non avendo la capacità di discernimento in merito alla controversia tra i genitori, che era stata decisa dal Tribunale cantonale, i ricorrenti non potevano affrancarsi dai servizi del loro curatore per nominare un avvocato di loro scelta.

Dopo sette mesi di battaglia legale, per una controversia che si è rivelata molto delicata non solo per la sua natura ma anche per i rapporti tesi tra le parti, abbiamo accolto con favore la decisione del Tribunale federale. È stata fatta giustizia per un padre i cui diritti sono stati violati!

Carmela Telemaco
Constantin Kokkinos


Newsfeed

  • Slide 01
  • Slide 02
  • Slide 03
  • Slide 04
  • Slide 05
  • Slide 06