Contact us

Tel: +30 210 3613379
Tel: +41 32 5101465

Contact

La Svizzera aiuta la Grecia ad affrontare la crisi sanitaria da coronavirus

La Grecia è messa a dura prova dalla pandemia da COVID-19. Il Paese infatti, che conta più di 120'000 migranti o rifugiati, rischia il sovraccarico del sistema sanitario nazionale. L'incendio nel campo di Moria all'inizio di dicembre ha dimostrato come la situazione possa peggiorare in maniera rapida. Per rafforzare la capacità del sistema sanitario nazionale e proteggere i più vulnerabili, la Svizzera e la Grecia hanno sviluppato un progetto dedicato alla lotta contro la COVID-19 nelle regioni insulari, composte dal numero maggiore di popolazioni di migranti e rifugiati.

Le due unità mobili donate dalla Svizzera. Sono lunghe diversi metri e hanno una porta e due finestre ciascuno.
Le due unità mobili serviranno ad accogliere i pazienti e svolgere i test Covid-19. © Ambasciata di Svizzera ad Atene

In questo contesto, la Svizzera metterà a disposizione attrezzature mediche e sosterrà campagne di formazione per il tracciamento dei contatti. Sono previste diverse azioni per dicembre e gennaio. Ottocento test COVID sono stati distribuiti in un centro di accoglienza per migranti minorenni ad Atene all'inizio del mese. Il 15 dicembre sono stati consegnati, sempre ad Atene, due unità mobili per l'assistenza medica e due vetture per la cura dei pazienti. Fino alla fine di gennaio saranno consegnate all'ospedale principale dell'isola di Lesbo attrezzature mediche, comprese quelle per le trasfusioni di sangue, le macchine per le analisi del sangue e altre.

Modello del furgone inviato dalla Svizzera che sarà utilizzato per il trasporto di pazienti COVID.
Le due unità offerte saranno destinate alle Isole egee e saranno utilizzate come ambulanze. © Ambasciata di Svizzera ad Atene

Su richiesta delle autorità greche, questo progetto è stato avviato dall'Ambasciata di Svizzera ad Atene in collaborazione con la Scuola di Medicina dell'Università di Atene e l'ospedale di Lesbo. La Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC) sostiene il progetto con circa 700’000 franchi. La Svizzera fornisce inoltre contributi finanziari ai programmi COVID-19 dell’organizzazione Medici del Mondo e della Croce Rossa greca a favore dei migranti e della popolazione locale. Dal 2015 la Svizzera sostiene la Grecia in diversi settori, come quello dell’asilo, della migrazione, della salute e dell’aiuto umanitario. La Grecia e Lesbo si trovano ad affrontare enormi sfide da oltre cinque anni e la Svizzera intende fornire un aiuto sostenibile nel tempo.

Fonte: Dipartimento federale Svizzero degli affari esteri DFAE